Realizzato da
Con il contributo

Il Museo delle Industrie e del Lavoro Saronnese

Il Museo delle Industrie e del Lavoro Saronnese, frutto dell’impegno di un gruppo locale di collezionisti, è stato aperto al pubblico il 25 ottobre 1998. Vi sono esposti oggetti e documenti che testimoniano in modo diretto la civiltà industriale nel suo affermarsi nel territorio saronnese, dall’Ottocento ad oggi.

Le finalità del Museo sono la conservazione di macchine e documenti altrimenti destinati all’oblio, la didattica della storia grazie alla contestualizzazione tecnologica e sociale di ogni pezzo esposto, e in generale la valorizzazione degli esemplari conservati, tenendo sempre ben presente che quanto vediamo oggi in funzione negli stabilimenti costituirà il patrimonio storico - industriale del futuro.

Continua...

 

Saronno

L’Ottocento

di Giorgio Bigatti

A metà Ottocento Saronno è uno dei centri più vivaci della provincia di Milano. Pur non avendo ancora imboccato la via dell’industrializzazione, e a differenza di quanto avevano fatto località vicine come Legnano, Busto e Gallarate, Saronno è già un borgo di notevoli dimensioni, con un numero di abitanti (poco più di 6000 nel 1861) che in un contesto meno densamente urbanizzato di quello lombardo ne avrebbe fatto senz’altro una città a pieno titolo. Le ragioni di tale dinamismo sono da ricercare nella vicinanza a Milano e soprattutto nella funzione di cerniera tra la metropoli e le industriose province di Novara, Varese e Como.

Continua...