Indice
Imprenditori tessili bustesi
Cotonificio Candiani
Angelo Cerana
Giuseppe A. Crespi
Enrico Dell'Acqua
Famiglia Garavaglia
Lissoni e Castiglioni
Famiglia Milani
Carlo Ottolini
Giuseppe Pozzi
Roberto Tosi
Achille Venzaghi
Tutte le pagine

Famiglia Milani

La famiglia Milani è una delle più antiche di Busto, e le sue sorti sono intrecciate a quelle dell’industria tessile da lunghissima data. Il vero passaggio da un’attività commerciale-artigianale a un autentico impegno industriale avvenne nel 1870, con la fondazione della Giovanni Milani & Nipoti. La ditta, che inizialmente svolgeva esclusivamente attività commerciale, mentre per la produzione dipendeva dal sistema di lavorazione decentrata tipico di Busto, si trasformò in una moderna manifattura integrata sotto la guida di Benedetto Milani (1853-1906), nipote del fondatore. All’inizio del 1900 la ditta disponeva di 1500 telai meccanici e impiegava quasi 1000 operai, configurandosi come una delle più importanti imprese bustesi. La gestione rimaneva tuttavia strettamente familiare, paternalistica e accentrata attorno alla figura di Benedetto Milani (il “scior Benedett”). Dopo la sua morte la ditta continuò ad essere diretta dai figli, che, nei primi decenni del Novecento, ampliarono l’attività aprendo nuovi stabilimenti nel bresciano( S.Bartolomeo), a Castiglione Olona, a Bienate e Sacconago. La Prima guerra mondiale fu un’ulteriore occasione di sviluppo, grazie alle forniture belliche e l’impresa continuò a crescere durante il ventennio fascista. La Giovanni Milani & Nipoti non riuscì invece a sopravvivere alle difficoltà del secondo dopoguerra e le sue attività cessarono negli anni Sessanta.